Sziget Festival Day 4 - Macklemore stratta la corona di ai The National e regala uno show da vero headliner

Sziget Festival Day 4 - Macklemore stratta la corona di ai The National e regala uno show da vero headliner


Il giorno di mezzo è passato e ci si avvia troppo velocemente verso gli ultimi 3 giorni di questa fantastica esperienza. Ieri, 10 agosto, sul main stage doveva essere il giorno dei The National, storica band folk-rock originaria dell’Ohio e ormai in attività dal 1999, ma è inutile prendersi in giro e cercare di essere rispettosi: il mattatore indiscusso, incontrastato e accolto da una marea di gente in delirio è stato sicuramente Macklemore, che da open act si è trasformato in headliner ufficioso della quarta giornata.
Il rapper di Seattle in un set decisamente non lunghissimo ha ingranato senza perdere tempo la marcia e ha portato lo Sziget da 0 a 100 in un secondo. Il pubblico lo ha accolto con un boato da far impallidire chiunque e reggiseni che piovevano come rose alla prima della Scala.


Altra piacevole esibizione è stata quella del giovanissimo produttore e polistrumentista inglese Mura Masa che ha preceduto Macklemore sul main stage con un set elettronico molto interessante.


Meno elettrizzante invece la line up del Mastercard Stage dove si sono alternati artisti di indubbio talento ma a nostro parere un po’ mosci: Tamino, Roosvelt, Wanda, Son Lux, James Blake – che ha radunato una discreta folla nonostante chiudesse i live dell’A38.


Per quanto riguarda gli artisti italiani ieri hanno finalmente esordito i nostri big presenti al festival sullo Europe Stage. Il super gruppo I Hate My Village e il duo rivelazione indiscusso dell’ultimo anno, i Coma_Cose, si sono difesi, da stranieri, in maniera eccelsa con un folto pubblico di non solo connazionali, giunti ad assisterli. Quindi pollice in alto per loro e complimenti per le loro esibizioni.


Non solo di big è fatto il festival e ci fa piacere citare anche i tantissimi artisti italiani che già dal 9 agosto si stanno esibendo in live e dj set sul piccolo Lightstage. Tra quelli passati in questi giorni ricordiamo Francesco De Leo, Goizilla, Salice, Gulliver, Mr Bogo, Fab Mayday, Carlo Chicco, Lucia Manca, Black Snake Moan.


Durante quella che è stata forse l’ultima giornata pacata del festival abbiamo avuto anche il grandissimo piacere di conoscere ed intervistare il cantante dei Mork, band jazz funky magiaro-tedesca e di cui presto pubblicheremo la chiacchierata integrale che abbiamo fatto dopo la loro esibizione. Speriamo che vi piaccia anche a voi.


Voglio concludere il nostro piccolo resoconto giornaliero con una considerazione personale un po’ romantica. Lo Sziget Festival è stato per tanto tempo il mio sogno personale e di tutta la redazione di Nightguide e, come tutti i grandi sogni, c’è sempre il rischio che vengano infranti una volta che ti ci trovi davanti. Nel corso degli i miei occhi si erano riempiti dei tanti aftermovie e delle line-up da sogno e il dubbio che tutto poi si sarebbe rivelato al di sotto di queste aspettative esagerate era sinceramente nato in me.
Lo Sziget non delude. Lo Sziget è un sogno che non si trasforma mai in un incubo e regala delle emozioni incredibili ogni giorno. Lo Sziget ti entra nel cuore e si trasforma nella tua casa e nella tua famiglia, anche solo per 7 giorni.


Lo Sziget è lo Stato che unisce tutti con il Potere della Diversità.


Articolo a cura di Luigi Rizzo
Foto a cura di Luigi e Elisa Hassert


Articoli correlati

Recensioni

Gianni morandi - ‘stase...

29/11/2019 | luigirizzo

Finalmente ieri sera 28 novembre sono riuscito ad andare ad assistere a questo incredibile resident show che gianni morandi sta tenendo da inizio mese al teatro duse di b...

Recensioni

Noi mille volti e una bug...

09/11/2019 | luigirizzo

Se parlassi subito di andrea sasdelli, forse molti di voi avrebbero un vuoto di qualche secondo per associare il nome al volto e alcuni di voi si domanderebbero “chi è...

Recensioni

Sziget festival day 7 - g...

15/08/2019 | luigirizzo

questo, l’ultimo di questa esperienza, è l’unico report che vi consegno in ritardo cari lettori. A parte gli orari improbabili per partire da budapes...

2445150 foto scattate

16403087 messaggi scambiati

667 utenti online

1062 visitatori online