Litfiba - Eutòpia

L'11 novembre 2016 è tornato nei negozi di dischi italiani il rock allo stato brado dei Litfiba, con il nuovo disco, dsponibile anche in digital download e sulle piattaforme streaming, “Eutòpia” (prodotto da TEG/Renzulli e distribuito da Sony Music Italy).
A precederlo ''L'impossibile'', il cui video è stato girato parzialmente nel piazzale esterno della Stazione Leopolda di Firenze, prima ferrovia pubblica costruita in territorio fiorentino. 
L'album si compone di dieci brani inediti che definiscono i contorni di un ritorno in grande stile di Piero Pelù e Ghigo Renzulli, dopo 4 anni dal precedente disco, “Grande Nazione”.
I Litfiba hanno fatto la storia del rock italiano, con il proprio sound ricco di elettricità, di passione, di divertimento, di rabbia e soprattutto di una forza straordinaria forza. 
Elementari e raffinati, ultrapotenti e sentimentali, esplosivi e romantici, elettrici e poetici, i Litfiba hanno attraversato la storia della musica italiana, dal 1980 ad oggi, segnandola in maniera indelebile, cambiando il corso delle cose, resistendo a traversie e imprevisti, morendo e rinascendo, perché qualcuno in questo paese, accidenti, il rock doveva pur suonarlo! E loro lo hanno fatto alla grande, dagli esordi a via de' Bardi 32, a Firenze, fino ad oggi.
 
La visione che la band di Piero Pelù ha del rock non si limita a definirlo come un genere musicale, ma come anche “un modo di fare le cose”, di affrontare la vita, di guardare il mondo, di leggere la realtà. Nelle canzoni è la vita a riflettersi, facendo entrare la Storia e dando sempre la possibilità di riconoscersi in esse, potendo ragionare con esse e non solo scatenarsi e godere. Questo perché il rock è fatto di carne, sangue, cuore e cervello, e non può vivere senza una delle sue parti. Piero e Ghigo fano muovere la loro musica sulle gambe della realtà e far volare l'immaginazione sopra le nuvole dei sogni. 
Con tali prerogative i Litfiba sono giunti all'ennesima tappa del proprio emozionante e lungo viaggio: l'Eutòpia è il “buon luogo”, o anche la possibilità di essere al posto giusto, realmente. La radice Utopia è il luogo immaginato, che non esiste e non è raggiungibile e quindi Eutòpia è lì dove si materializza il benessere e la felicità. Ed è questo il punto centrale dell'album, che sembra dire in ogni brano che nell'universo delle possibilità l'impossibile non esiste, “nihil difficile volenti” come dicevano i latini, volendo tutto è possibile. Ghigo e Piero ci ricordano che nell'Eutòpia dei Litfiba tutto è possibile e l'impossibile non esiste, dichiarano ancora una volta, come hanno sempre fatto in passato, che l'unica regola è quella di avere il coraggio di portare avanti le proprie idee. E che loro lo fanno con la musica, con coerenza e con amore per la vita e per il rock.
 
Nel nuovo album c'è la rabbia, c'è l'amore, ci sono fantasie e meraviglie, urla e sussurri, scariche d'elettricità e vento potente. Ma bisogna avere il cuore aperto e il cervello attivo per capire, per intendere fino in fondo quello che i Litfiba vogliono. Non basta ascoltare, bisogna capire, bisogna desiderare, bisogna immaginare, perché, come canta Piero, “L'impossibile... è solo l'inizio per noi, Benzina della mente, L'impossibile... è solo una bestia che noi, Combatteremo sempre, L'impossibile non c'è”.
Basta piangere, basta recriminazioni, lamentele, proteste, il mondo può essere cambiato, può essere migliore, esiste l'Eutòpia, il luogo giusto per tutti noi.
 
I Litfiba sono quindi tornati e sono inarrestabili, destandoci dal torpore con un album ricco di visionaria realtà. Undici brani, undici storie che poi, alla fine, sono una sola, quella degli esseri umani che cercano risposte e vivono speranze e vogliono ancora, testardamente, cambiare il mondo.
 
L'album “Eutòpia” è disponibile nella versione CD e nella versione doppio vinile, che contiene due bonus track strumentali: “Tu non c'eri”, scritta da Piero Pelù, e “La danza di Minerva”, scritta da Ghigo Renzulli.
Nel marzo 2017 per i Litfiba ricomincerà anche l'attività sul palco, con quattro imperdibili date durante le quali presenteranno i brani del nuovo disco con la loro carica di trascinante energia. 
Queste le date, prodotte e organizzate da F&P Group: 
il 29/03/17 Kioene Arena di Padova; 
il 31/03/17 al Mediolanum Forum di Milano;
il 5/04/17 al Palalottomatica di Roma;
il 7/04/17 al Mandela Forum di Firenze.
Let's rock!

eutopia, litfiba, Recensione

Articoli correlati

Recensioni

Sixtynine - denti

02/12/2016 | leslie-fadlon

Il 2 dicembre 2016 uscirà il nuovo disco dei sixtynine, ''denti'', per xxxv. in esso ben otto tracce andranno a formare la tracklist di un disco colmo di emozioni ...

Recensioni

Soviet soviet - endless

02/12/2016 | leslie-fadlon

Esce il 2 dicembre 2016 con l'etichetta black candy records “endless”, nuovo disco dei soviet soviet, il power trio di pesaro formatosi nel 2008 dall'incontro di ales...

Recensioni

Susan boyle - "a wonderful world"

29/11/2016 | leslie-fadlon

Susan boyle ha pubblicato i il 25 novembre 2016 il suo nuovissimo album: "a wonderful world" il settimo in sette anni di attività. Anni in cui la cantante, anche d...

2445150 foto scattate

14684816 messaggi scambiati

727 utenti online

1158 visitatori online