Il 25 novembre arriva 'Only Heaven' un EP in vinile dei Coldcut


I maestri del cut 'n' paste inglese Jon More e Matt Black - aka Coldcut - e fondatori della Ninja Tune tornano nei negozi dischi con l'EP 'Only Heaven', un singolo in vinile che Black definisce 'dissentertainment', pubblicato con il marchio della loro prima label Ahead Of Our Time e a distanza di dieci anni dall'ultimo album 'Sound Mirrors'.

Un segno distintivo dei Coldcut è sempre stato quello relativo alla scelta dei collaboratori e 'Only Heaven' non fa eccezione. Per la prima traccia hanno reclutato il super-produttore Dave Taylor (Switch/With You.), conosciuto ai più per aver fondato con Diplo i Major Lazer e aver prodotto anche per M.I.A.SantigoldBeyoncé, tra gli altri. La nuova musica registrata con lui ai Woodshed Studios di Malibu è stata poi rifinita a Londra con la muscolatura vocale di Roots Manuva e Roses Gabor.
 
I risultati sono sensazionali: se 'Only Heaven' offre una dirompente tristezza soulful da carillon, sulla quale Roots Manuva delinea la sua consciousness, suo vero trademark sonoro, 'Creative' è una concessione al dancefloor con un seducente ritmo swing. Il beat mostruoso di 'Dreamboats' segna il ritorno di Manuva, questa volta affiancato nel coro da Gabor, mentre 'Donald's Wig' accende i riflettori su Roses Gabor, un drum'n'bass destrutturato, una melodia che sembra post-punk ma con i groove più robusti. 

Singolari nel combinare la musica con i visual e la politica, i Coldcut anche questa volta confermano il loro attivismo sociale. L'artwork di 'Only Heaven' è opera di Kim Rugg, un'artista raffinata la cui accurata tecnica cut-up usata per i giornali si sposa meravigliosamente con l'immaginario dei due produttori britannici, una strategia politica con la p minuscola che affonda le sue radici nei cut-up di William Burroughs. Kim arriva dal Royal College of Arts e continua la tradizione di questa istituzione nel creare opere provocatorie di pop art e gli stessi Coldcut hanno lavorato con gli studenti della RCA per alimentare con la musica il fermento culturale dell'Istituto. La copertina è alla base di un gioco interattivo che può essere condiviso per incoraggiare l'impegno in cause politiche positive legate al contenuto, come Stop Funding Hate.
 

12" Tracklist
Side A
1. Only Heaven feat. Roots Manuva
2. Creative
Side B
3. Dreamboats feat. Roots Manuva and Roses Gabor
4. Donald's Wig feat. Roses Gabor
5. Quality Control feat. Roots Manuva

Articoli correlati

Musica

Finalmente disponibili le anticipazioni ...

06/10/2017 | leslie-fadlon

Tante novità dal desert festival: dopo sei bellissimi anni,  è arrivato il momento di spostarsi dall'astra kulturhaus, dove i partecipanti hanno vissuto mo...

Musica

Lucio battisti: "masters" entra direttam...

06/10/2017 | luigirizzo

Lucio battisti                                                                              ...

Musica

Garrincha loves chapas

03/10/2017 | leslie-fadlon

Lo stato sociale - punkreas - i camillas - i botanici management del dolore post operatorio espana circo este - io e la tigre - edo e i bucanieri brace - the bluebeaters1...

2445150 foto scattate

15409804 messaggi scambiati

787 utenti online

1254 visitatori online